Cannot find Premia folder inside /var/www/vhosts/premiavacanze.it/httpdocs/images/sampledata/Premia/ folder.
Admiror Gallery: 4.5.0
Server OS:Apache
Client OS:Unknown
PHP:5.4.45
PREMIA

Premia (800 m s.l.m.)

Situata lungo la valle Antigorio, all'angolo di confluenza fra il Torrente Devero e il fiume Toce, è costituita da una ventina di frazioni sparse lungo l'asse stradale per circa 12 km, piccoli nuclei abitati fra pascoli e boschi ove è possibile un soggiorno tranquillo e ristoratore.
In corrispondenza di Premia e Baceno di incunea il Toce nel vivo della roccia, per cui la zona presenta qualche orrido.
Il primo orrido che si incontra è quello di Balmafredda in cui il fiume scorre nel letto angusto e profondo sotto il ponte della strada. È un percorso per escursionisti professionisti di circa un' ora. Il più curioso è quello di Uriezzo raggiungibile da tre direzioni: la più comoda si stacca sotto Premia, sulla destra, nella gola di Balmafredda; il secondo passaggio è costituito da un sentiero che salendo da Baceno, parte dalla statale prima della frazione di Pioda e scende alle case di Uriezzo. Infine si può salire per un sentiero che parte dalla piana di Verampio, raggiungibile da Crodo.
La chiesa del XIII sec. è ancora ben conservata. Di fronte al paese, al di là del Toce che rimane in basso sulla destra, la cascata del Rio d'Alba incide la roccia per oltre 300 metri di altezza. L'industria idroelettrica si integra con quella estrattiva del serizzo e l'agricoltura. 
Da vedere: il Santuario di Crego,  La cascata di Rio d'Alba, la Frazione di Cristo che presenta una torre medievale in fase di restauro e la frazione di Passo dove parte la strada gippabile per la suggestiva Salecchio, villaggio alpino di rara bellezza.
La frazione di San Rocco è sede delle Terme di Premia, piccolo paradiso termale e di wellness.

Questo sito prevede l'utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioni